ASSISTENZE e PRESTAZIONI CASSA EDILE FCR

A decorrere dal 1° ottobre 2017 la Cassa Edile FCR applica il nuovo Regolamento delle Assistenze erogate ai dipendenti delle imprese edili iscritte, di cui all’allegato 1 del contratto collettivo provinciale di lavoro del 01/08/2017. Per gli operai iscritti dal 1 Ottobre 2020 è attivo il Fondo Sanitario SANEDIL a copertura ed integrazione della spese sanitarie

Le assistenze vengono erogate esclusivamente ai lavoratori dipendenti di imprese iscritte in Cassa Edile FCR, con i requisiti previsti. L’impresa deve essere in regola con i contributi dovuti alla Cassa.

Le domande di assistenze che siano presentate prive dei requisiti necessari oppure oltre i limiti temporali fissati non saranno prese in considerazione.

ASSISTENZE EROGATE DALLA CASSA EDILE – COPERTURA TRANSITORIO FINO AL 30.09.2021

Le parti sociali territoriali con Accordo del 27.11.2020 ha ritenuto di dare copertura in via transitoria fino al 30 Settembre 2021 alle integrazioni delle prestazioni sanitarie agli operai iscritti in Cassa Edile FCR e i familiari a carico (con attuale accordo delle prestazioni in vigore dal 1 Ottobre 2017), ed in particolare:

  • Viene stabilito un periodo transitorio dal 1° ottobre 2020 al 30 settembre 2021 durante il quale gli operai iscritti in Cassa Edile FCR, e i famigliari a carico, potranno beneficiare delle integrazioni sulle prestazioni sanitarie territoriali della Cassa Edile FCR attualmente non previste da Fondo nazionale Sanedil (cioè per gli operai protesi oculistiche per quanto non ricompreso in Sanedil e cure termali, per i familiari a carico tutte quelle previste dal regolamento FCR);
  • Le assistenze relative al periodo transitorio di effettiva attivazione della Cassa Edile FCR al servizio Sanedil, dal 1° ottobre 2020  al 12 ottobre 2020, si intendono ricomprese nella erogazione da parte di Cassa Edile FCR; (Resta inteso che la tempistica massima per la presentazione avrà la sua efficacia a partire dalla sottoscrizione del verbale del 27.11.2020, pertanto le pratiche raccolte fino a tale data non avranno prescrizione)

Si ricorda la variazione temporanea da 90 giorni a 120 giorni della scadenza presentazione domanda, per tutte quelle assistenze ove è prevista detta tipologia di scadenza, per il solo periodo di emergenza sanitaria per COVID-19 ed eventuali ulteriori proroghe, che verranno emanate dagli organi preposti